Eurostoxx Banks: vige alta tensione sul comparto

Eurostoxx Banks: vige alta tensione sul comparto

martedì 4 luglio 2017

Nelle ultime settimane vige tensione nel settore bancario europeo, in quanto dopo i salvataggi sul filo del rasoio degli istituti popolari veneti e l’intervento dello Stato italiano in Mps, l’umore sembra essersi schiarito ma c’è ancora chi mette in guardia dai facili entusiasmi.

 

COMMENTO MACRO

Fra le agenzie di rating più attente agli sviluppi del settore bancario tricolore vi è Fitch Ratings, che ha messo sotto la lente caso per caso tutte le vicende italiane degli ultimi mesi. Se le grandi cartolarizzazioni previste da UniCredit, sostenute dal suo recente aumento di capitale, e da Banca Monte dei Paschi di Siena hanno riscontrato successo nei mesi scorsi, l’agenzia di rating statunitense si aspetta che anche altre banche intraprendano questa via nel futuro prossimo, per proseguire nel processo di smaltimento dei crediti deteriorati. Ecco perché la scorsa settimana gli investitori sono rimasti concentrati, una volta in più, su Siena, dove il Cda targato Marco Morelli ha approvato il piano industriale di ristrutturazione dell’istituto. Dopo aver raggiunto l’accordo con il fondo Atlante II per la sottoscrizione delle tranche subordinate del portafoglio di crediti deteriorati da 27 miliardi lordi, il definitivo via libera alla ricapitalizzazione precauzionale statale da 8,3 miliardi di euro, da portare a termine entro la prima metà di luglio, potrebbe rilanciare la visibilità sulla risoluzione di tutte le crisi bancarie in essere, in primo luogo in Italia ma anche negli altri Paesi di frontiera. Per molti analisti è proprio nel settore bancario europeo che si annidano le maggiori opportunità per gli investitori. Infatti, se da inizio anno il bancario è fra i settori che ha guadagnato più di altri in Borsa (+12,7% circa), gli investitori più esperti possono puntare sulla ripresa delle banche in regioni come la Spagna e l’Italia, dove la tendenza del rapporto common equity tier 1 delle banche continua a migliorare e ad oggi ha superato il 13%, contro il 10% del 2013.

*Fonte dati:

Bloomberg Finance L.P.

ANALISI TECNICA

Performance da un anno

Migliora il quadro tecnico dell’Eurostoxx Banks. Nelle ultime settimane l’indice è tornato ad appoggiarsi al sostegno collocato a 127,30 punti, prima di cominciare una veloce risalita tecnica oltre quota 130 punti. Questo movimento ha permesso all’indice di testare la consistenza del cambio di stato del supporto a 127,30 punti, rotto con la candela rialzista dello scorso 24 aprile. Il sentiment di fondo rimane dunque orientato al rialzo per quanto riguarda il medio e lungo periodo, grazie alla guida offerta dalla linea di tendenza tracciata sul grafico giornaliero con i minimi del 6 luglio e 30 settembre 2016. In questo quadro, la violazione della barriera posta a 133 punti fornirebbe un’adeguata prova di forza che potrebbe proiettare le quotazioni sino al target di 136 punti, con potenziali estensioni sino a 140 punti.

Performance a 5 anni

 

ULTIMO PREZZO MEDIA MOBILE 5 GIORNI  MEDIA MOBILE 50 GIORNI  RSI 14 GIORNI  VAR. % 5 ANNI

135,24

131,58 132,86 50,61 46,86

 

 

   

NON PERDERTI L'IDEA DI INVESTIMENTO! PER ISCRIVERTI ALLA NEWSLETTER


CLICCA QUI PER ISCRIVERTI


24/01/2021 11:16:51

 

Aggiungi un commento

 

  

 

  

 

* Riempire I campi obbligatori