Weekly Note: BCE: salgono le attese per le prossime mosse sui tassi

Weekly Note: BCE: salgono le attese per le prossime mosse sui tassi

giovedì 19 gennaio 2023

Scarica il PDF della Weekly Note - Settimana 19/01- 25/01

I principali indici di Borsa a livello globale continuano a mostrare una certa positività, sebbene la fase di rialzo sembra aver rallentato il suo ritmo rispetto alle recenti ottave. Diverse le tematiche che gli investitori stanno monitorando: sul fronte dei dati macroeconomici per esempio, è da segnalare che il PIL cinese del 2022, che si è attestato al 3%. Sulla misurazione, ben al di sotto rispetto al 5,5% target fornito dal Governo, ha pesato soprattutto la politica Covid-zero. Per il Paese, se si esclude il 2020, si tratta della crescita più bassa in oltre 40 anni. Nel 4° trimestre, il Dragone ha visto il PIL salire del 2,9%, oltre le previsioni degli analisti all’1,6%. Nel frattempo, le indiscrezioni Bloomberg riportano come la BCE starebbe pensando ad un rallentamento nel percorso di rialzo dei tassi. Nel dettaglio, l’istituto potrebbe optare per un incremento di 50 punti base a febbraio, seguito da uno di 25 punti a marzo. Per Francois Villeroy de Galhau tuttavia, Presidente della Bank of France, l’istituto continuerà ad alzare il costo del denaro di 50 punti base “per qualche tempo”. Il Capo economista della BCE, Philip Lane, ha detto che i tassi dovranno arrivare in territorio restrittivo per riportare l’inflazione verso l’obiettivo. Da un sondaggio svolto da Bank of America su 156 partecipanti con 298 miliardi di asset controllati, emerge come il 73% dei soggetti intervistati si attenda un nuovo minimo nelle azioni europee come conseguenza delle politiche monetarie restrittive e del rallentamento della crescita. Ora il 50% di chi ha risposto si attende una recessione globale, il dato più basso da luglio. Nel frattempo procede la stagione delle trimestrali negli Stati Uniti: stando ai dati riportati da Bloomberg, delle 34 società dell’S&P 500 che hanno pubblicato i conti del 4° trimestre, il 52,94% ha fatto meglio delle previsioni sui ricavi, mentre il 76,47% ha superato il consensus sugli utili. Infine da segnalare le parole del Direttore Generale del FMI, Kristalina Georgieva, secondo cui la crescita mondiale rallenterà nel 2023, ma il 2024 vedrà nuovamente una crescita.

AGENDA MACRO

Data
Appuntamenti in calendario
Giovedì
19/01
Per gli USA, verranno pubblicate le rilevazioni sui permessi edilizi di dicembre, sulle nuove costruzioni abitative (dicembre), sull’indice di fiducia commerciale elaborato dalla Fed di Philadelphia (gennaio) e sulle richieste di sussidi dell’ultima settimana.  
Venerdì 20/01 Saranno resi noti i dati sulle vendite al dettaglio inglesi, sull’indice dei prezzi alla produzione tedesco di dicembre e sulle vendite di case esistenti in USA (dicembre).
Lunedì 23/01
Nessun dato da monitorare.
Martedì 24/01

Focus sugli S&P Global PMI manifatturieri, dei servizi e compositi di gennaio (preliminari) per Francia, Germania, Eurozona, Regno Unito e USA. Lato Stati Uniti, si conoscerà anche l’indice manifatturiero elaborato dalla Fed di Richmond (gennaio).

Mercoledì 25/01 Si conosceranno gli indici IFO tedeschi di gennaio.

 

 

 

Focus: settore energetico

Oil&gas: riflettori su conti del 4° trimestre

Tra i settori che hanno performato meglio nel 2022 vi è sicuramente quello energetico. Con l’avvio della stagione delle trimestrali, questo comparto è atteso come quello che registrerà una migliore performance su base annuale rispetto agli altri settori dell’S&P 500. Nel dettaglio, i dati compilati da FactSet vedono una crescita degli utili del 63%. In un contesto in cui in generale è atteso un -4,1% nei profitti delle società del principale indice di Borsa USA, quello energetico è un comparto da guardare con attenzione anche in Europa. In questo quadro, si può guardare al Certificato Memory Cash Collect Express di Vontobel con ISIN DE000VU1GG20 e sottostante un basket composto da ENGIE, RWE e Veolia. Con questo Certificate si può ottenere una cedola trimestrale di 3 euro se, alle date di valutazione intermedie, il prezzo dei titoli è uguale o superiore alla Soglia Bonus, posta al 35% dello Strike Iniziale. Il Certificate beneficia dell’Opzione Memoria, che consente all’investitore di incassare successivamente i premi non pagati e dell’Opzione Autocallable, che prevede la scadenza anticipata se alle date trimestrali di rilevazione i sottostanti quotano come o più del Livello Autocall (che con il passare del tempo si abbassa dal 100% al 90% del Valore Iniziale). A scadenza (9 gennaio 2025), se tutti i sottostanti quoteranno ad un prezzo pari o superiore a quello della Barriera (55% dello Strike), l’investitore otterrà il valore nominale del prodotto, oltre al premio del periodo e a quelli eventualmente conservati in memoria. Se il prezzo di uno dei sottostanti si dovesse trovare al di sotto della Barriera, il Certificato replicherà la performance del Worst-of.

 

Dai Fatti agli Effetti

 

Microsoft accelera su intelligenza artificiale

 
Il Fatto
Di recente, Microsoft ha annunciato che aggiungerà il bot di intelligenza artificiale ChatGPT di OpenAI al suo servizio cloud Azure. La decisione rafforza il rapporto tra le due società, iniziato con l’investimento di 1 miliardo di dollari nel 2019 da parte dell’azienda fondata da Bill Gates. Ricordiamo inoltre come la scorsa settimana siano uscite alcune indiscrezioni di stampa che vedrebbero il colosso del comparto tech investire 10 miliardi di dollari in OpenAI. La proposta iniziale vedrebbe Microsoft apportare fondi nell’arco di diversi anni. Il gruppo conferma il suo interesse nel business dell’intelligenza artificiale, dove cerca di ottenere un vantaggio rispetto ai competitor. Inoltre, starebbe cercando di aggiungere le tecnologie di OpenAI sul motore di ricerca Bing, su Teams, su Office e nei software di sicurezza. Per il 2023, gli analisti censiti da Bloomberg si attendono ricavi a 213,012 miliardi di dollari ed EPS adjusted a 9,6 dollari, rispettivamente il +7,44% e il +4,19% sui risultati del 2022.

 

L'Effetto
Al momento, dei 46 analisti censiti da Bloomberg che seguono Apple, 36 forniscono un giudizio buy, 8 hold e 2 sell. Il prezzo obiettivo a 12 mesi medio è 171,99 dollari, il 33% circa in più rispetto alle quotazioni attuali. Da un punto di vista grafico, le azioni Apple mostrano una situazione interessante, con i corsi che hanno fermato la discesa a ridosso del supporto orizzontale a 123,60 dollari. Se il rimbalzo dovesse proseguire, si potrebbe osservare un approdo verso l’area resistenziale compresa tra i 134,66 dollari e i 140 dollari, dove passano rispettivamente il livello statico espresso dai massimi del 13 aprile 2021 e la linea di tendenza ottenuta collegando i top del 17 agosto e 15 novembre 2022. Al contrario, una flessione sotto la soglia psicologica dei 120 dollari verrebbe interpretata negativamente, con potenziali target successivi sui 110 dollari.

 

Microsoft - 1 anno

Fonte: Bloomberg

Microsoft - 5 anni
Fonte: Bloomberg

 

NON PERDERTI LA WEEKLY NOTE! PER ISCRIVERTI ALLA NEWSLETTER, CLICCA QUI

 

Informazioni importanti

Il presente documento non rappresenta né una consulenza d’investimento né una raccomandazione di investimento di tipo finanziario, contabile, legale o altro o di strategia d’investimento, ma una pubblicità. Le informazioni complete sugli strumenti finanziari, compresi i rischi, sono descritti nel rispettivo pro-spetto di base, unitamente ad eventuali supplementi, nonché nelle rispettive Condizioni Definitive. Il rispettivo prospetto di base e le Condizioni Definitive costituiscono gli unici documenti di vendita vincolanti per gli strumenti finanziari. Si raccomanda ai potenziali investitori di leggere attentamente tali documenti prima di effettuare qualsiasi decisione di investimento, al fine di comprendere appieno i rischi e i vantaggi potenziali derivanti dalla decisione di investire negli strumenti finanziari. Gli investitori possono scaricare questi documenti e il documento contenente le informazioni chiave (KID) dal sito internet dell’emittente, Vontobel Financial Products GmbH, Bockenheimer Landstrasse 24, 60323 Francoforte sul Meno, Germania, su “http:// prospectus.vontobel.com/”. Inoltre, il prospetto di base, gli eventuali supplementi al prospetto di base e le Condizioni Definitive sono disponibili gratuitamente presso l’emittente. L’approvazione del prospetto da parte dell’autorità di riferimento non deve essere considerata un parere favorevole sugli strumenti finanziari offerti o ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato. Gli strumenti finanziari sono prodotti non semplici e di difficile comprensione. Il presente documento contiene un’indicazione dei rendimenti passati degli strumenti finanziari. I rendimenti passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Il presente documento e le informazioni in esso contenute possono essere distribuiti o pubblicati solo nei paesi in cui tale distribuzione o pubblicazione è consentita dalla legge applicabile. Come indicato nel relativo prospetto di base, la distribuzione degli strumenti finanziari menzionati in queste informazioni è soggetta a restrizioni in alcune giurisdizioni. Questo messaggio pubblicitario non può essere riprodotto o ridistribuito senza previa autorizzazione dell’editore. © 2022 Bank Vontobel Europe AG e/o le sue affiliate. Tutti i diritti riservati.

Avvertenze

Il presente documento è stato preparato da ELP SA (l’editore), Sede Legale Corso San Gottardo 8/A, 6830 - Chiasso (Svizzera), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’editore stesso. La pubblicazione è sponsorizzata da Bank Vontobel Europe AG che potrebbe essere controparte di operazioni aventi ad oggetto gli strumenti finanziari trattati nel presente documento. Il presente documento non rappresenta né una consulenza d’investimento né una raccomandazione di investimento di tipo finanziario, contabile, legale o altro o di strategia d’investimento, ma una pubblicità. Le informazioni complete sugli strumenti finanziari, compresi i rischi, sono descritti nel rispettivo prospetto di base, unitamente ad eventuali supplementi, nonché nelle rispettive Condizioni Definitive. Il rispettivo prospetto di base e le Condizioni Definitive costituiscono gli unici documenti di vendita vincolanti per gli strumenti finanziari. Si raccomanda ai potenziali investitori di leggere attentamente tali documenti prima di effettuare qualsiasi decisione di investimento, al fine di comprendere appieno i rischi e i vantaggi potenziali derivanti dalla decisione di investire negli strumenti finanziari. Gli investitori possono scaricare questi documenti e il documento contenente le informazioni chiave (KID) dal sito internet dell’emittente, Vontobel Financial Products GmbH, Bockenheimer Landstrasse 24, 60323 Francoforte sul Meno, Germania, su “http://prospectus.vontobel.com/”. Inoltre, il prospetto di base, gli eventuali supplementi al pro-spetto di base e le Condizioni Definitive sono disponibili gratuitamente presso l’emittente. L’approvazione del prospetto da parte dell’autorità di riferimento non deve essere considerata un parere favorevole sugli strumenti finanziari offerti o ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato. Gli strumenti finanziari sono prodotti non semplici e di difficile comprensione. Il presente documento contiene un’indicazione dei rendimenti passati degli strumenti finanziari. I rendimenti passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Il presente documento e le informazioni in esso contenute possono essere distribuiti o pubblicati solo nei paesi in cui tale distribuzione o pubblicazione è consentita dalla legge applicabile. Come indicato nel relativo prospetto di base, la distribuzione degli strumenti finanziari menzionati in queste informazioni è soggetta a restrizioni in alcune giurisdizioni. Questo messaggio pubblicitario non può essere riprodotto o ridistribuito senza previa autorizzazione dell’editore.

Contatti: Consiglio di Sorveglianza: Dr. Brian Fischer (Presidente), Consiglio di Amministrazione: Thomas Fischer, Andreas Heinrichs, Anton Hötzl, René Weinhold; Iscritta al Registro Commerciale presso la Pretura di Monaco al no. HRB 133419; Partita IVA: DE 264 319 108; Autorità di Vigilanza: Bundesanstalt für Finanzdien-stleistungsaufsicht (BaFin); Settore Supervisione Bancaria (Bankenaufsicht); Graurheindorfer Straße 108, 53117 Bonn; Settore Strumenti Finanziari/Asset Management (Wertpapieraufsicht/Asset Management); Marie-Curie-Str. 24 – 28, 60439 Francoforte http://prospectus.vontobel.com

25/03/2023 09:20:01

 

Aggiungi un commento

 

  

 

  

 

* Riempire I campi obbligatori