Acqua: un investimento che guarda al futuro

Acqua: un investimento che guarda al futuro

lunedì 21 ottobre 2019

Il mondo vive una condizione di forte squilibrio tra la domanda e l’offerta di acqua. L’acqua copre gran parte del nostro pianeta. Per il 97% si tratta di acqua salata. Solo l’1% delle riserve di acqua del pianeta è considerato acqua potabile ed è distribuito in modo estremamente disuguale.

 

Mentre alcuni fuggono dalle inondazioni, gli altri sono alla ricerca affannosa di poche preziose gocce d’acqua. Entro il 2025, secondo il Water Resources Group, 3,5 miliardi di persone vivranno in aree caratterizzate da scarsità d'acqua. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, almeno 1,8 miliardi di persone oggi bevono acqua inquinata, 2,4 miliardi di persone non hanno accesso a strutture sanitarie adeguate. L’accesso all’acqua potabile pulita, l’aumento dell'offerta di acqua e l’incremento dell’efficienza idrica grazie al progresso tecnologico rendono l’acqua un tema d’investimento interessante, per ottenere un effetto ecologico e sociale positivo oltre a un rendimento finanziario.

Gli investimenti legati al tema dell'acqua acquisiscono un'importanza sempre maggiore

Il mercato globale dell'acqua ha un volume enorme di circa 600 miliardi di dollari USA¹ per anno. È probabile che questo valore aumenti ulteriormente nei prossimi anni. La politica e il settore privato devono sostenere investimenti colossali per migliorare l'approvvigionamento idrico di miliardi di persone su questo pianeta. Ciò offre agli investitori una serie di opportunità di investimento. Soprattutto perché, in questo modo, possono sostenere anche obiettivi importanti. Investendo in imprese che si assumo l'impegno di migliorare l'approvvigionamento idrico, gli investitori possono contribuire quindi a risolvere uno dei problemi più importanti dell'umanità.

Sviluppi importanti come la crescita demografica globale, il riscaldamento globale, la crescita economica e il crescente benessere nei paesi emergenti in rapida espansione, l'urbanizzazione e l'aumento dell'utilizzo dell'acqua a scopo agricolo, anche a causa del crescente consumo di carne, potrebbero aggravare ulteriormente la scarsità di acqua potabile in futuro. Secondo le stime dell'ONU, nel 2100 quasi 11 miliardi di persone potrebbero popolare il pianeta, il che significherebbe un aumento di oltre il 40% rispetto ad oggi.²

Un'ottima selezione targata Vontobel

Diverse tendenze indicano che possibilità di sostanziali opportunità di rendimento si possono attendere nel settore degli investimenti idrici. Tuttavia, per il singolo investitore privato non è così semplice tenere d'occhio il mercato nel suo complesso e selezionare gli investimenti più promettenti. A tale scopo Vontobel ha dato vita allo Strategic Certificate che replica l'Aqua Index. Il Certificato a gestione attiva, il primo del segmento SeDeX che rispetta criteri ESG, è stato scelto e viene ribilanciato discrezionalmente con il supporto del team Vontobel Wealth Management che agisce da Index Sponsor.

L'indice include azioni di società attive nel settore idrico che potrebbero beneficiare in modo particolare dei trend legati all'acqua. La strategia mira a conseguire una crescita del capitale a lungo termine e impatti ecologici e sociali positivi. Le aziende dell’indice provengono da tre aree tematiche che hanno a che fare con l'acqua: prelievo e accumulo dell'acqua, infrastrutture idriche e utilizzo effettivo dell'acqua.

Vontobel si concentra qui su trend promettenti come la desalinizzazione dell'acqua marina, le nuove tecnologie per la prevenzione delle perdite idriche e la gestione del consumo idrico, al fine di garantire che i consumatori paghino per l'acqua che utilizzano. La particolarità del Vontobel Aqua Index è l'orientamento verso le small & mid cap orientate alla crescita, che rappresentano una quota del 40-50% dell'universo dell'indice.

15/11/2019 06.33.49

 

Aggiungi un commento

 

  

 

  

 

* Riempire I campi obbligatori