ALPHABET: Trimestrale non convince, titolo perde slancio

ALPHABET: Trimestrale non convince, titolo perde slancio

martedì 6 novembre 2018
Ottobre da dimenticare per i titoli FANG americani. Il NYSE FANG Index infatti ha perso nel mese oltre l'8%* in scia ai forti ribassi che hanno colpito i tecnologici.

Si allontana da supporto a 1.000 dollari

Tra questi anche Alphabet, la holding di Google, che ha segnato un forte calo di quasi il 10%* nello stesso periodo, portando ad un rosso del 1,7%* la performance YTD e sottoperformando il NASDAQ 100 circa del 8%* e il NYSE FANG Index del 14%*. Dinamica legata in parte a fattori esogeni all’azienda, quali il rallentamento della crescita globale e il rialzo dei rendimenti del treasury. Non ha aiutato anche il test delle trimestrali che ha visto la società americana chiudere con utili in aumento ma fatturato in crescita meno rispetto a quanto visto nel pari periodo 2017. Infatti Alphabet ha archiviato ricavi a 33,47 miliardi* di dollari, in crescita del 21,4% a/a, meno del 24%* messo a segno nello stesso trimestre del 2017 e comunque sotto le previsioni del mercato. I ricavi pubblicitari di Google sono saliti del 20% a 28,95 miliardi*. L’utile operativo si attesta a 8,3 miliardi*, fissando la redditività al 25%*, inferiore al 28%* del pari periodo. L’utile netto invece è pari a 9,19 miliardi*, 13,06 dollari per azione*, in rialzo dai 6,73 miliardi*, 9,57 dollari per azione*, dello stesso periodo dello scorso anno. Risultato dunque sopra le attese. Il mercato infatti si aspettava profitti per azione a 10,41 dollari*. Gli analisti rimangono convinti della bontà dell’investimento. Infatti di 44 esperti che seguono il titolo (fonte: Bloomberg), 40 raccomandano buy e 4 hold. Target price a 1.350 dollari, ovvero con un rendimento potenziale sui prezzi attuali del 28,9%*.

*Fonte dati: Bloomberg Finance L.P.

 

ANALISI TECNICA

  ALPHABET - 1 anno

Utilizzato con il permesso di Bloomberg Finance L.P.*

Da un punto di vista tecnico Alphabet ha dato un segnale negativo il 10 di ottobre con la rottura della media mobile 200 periodi e della trend line rialzista di lungo corso. Ovvero quella costruita sui minimi del giugno 2015 e giugno 2016. Dinamica che ha aperto ad ulteriori pressioni ribassiste che hanno velocemente riportato i corsi verso 1.000 dollari* dove giace un supporto chiave. Movimento che è anche stato accompagnato da volumi molto forti. Questo supporto diventa dunque fondamentale per Alphabet. L’eventuale break in chiusura infatti aprirebbe verso 915 e 900 dollari*. Al rialzo invece la prima resistenza importante da superare sarà quella collocata a 1.100 dollari*, che permetterebbe al titolo di rimettere nel mirino la media mobile 200 periodi e la resistenza a 1.200 dollari*. In caso di superamento di tale livello Alphabet potrebbe velocemente tornare sui massimi storici o segnarne di nuovi.

  ALPHABET - 5 anni

Utilizzato con il permesso di Bloomberg Finance L.P.*

 

ULTIMO PREZZO MEDIA MOBILE 5 GIORNI  MEDIA MOBILE 50 GIORNI  RSI 14 GIORNI  VAR. % 5 ANNI
1036,22 1066,46 1159,03 41,97 102,60

 

NON PERDERTI L'IDEA DI INVESTIMENTO! PER ISCRIVERTI ALLA NEWSLETTER


CLICCA QUI PER ISCRIVERTI


14/11/2018 01.05.19

 

Aggiungi un commento

 

  

 

  

 

* Riempire I campi obbligatori