Intesa Sanpaolo: Sovraperforma il comparto e sfoggia dividendo al Top

Intesa Sanpaolo: Sovraperforma il comparto e sfoggia dividendo al Top

martedì 16 aprile 2019

Intesa Sanpaolo da inizio anno ha guadagnato circa il 19%*, rimanendo allineato al FTSE MIB ma sovraperformando di circa il 2%* l’EURO STOXX Banks.

Titolo mette nel mirino 2,361 euro

Il titolo ha beneficiato sicuramente dell’annuncio della BCE relativamente alla nuova serie di aste di rifinanziamento ultra agevolate alle banche (TLTRO III) annunciata nel meeting di marzo 2019, oltreché di conti 2018 in forte crescita. Intesa Sanpaolo infatti ha chiuso lo scorso anno con utile netto oltre il muro dei 4 miliardi*, miglior profitto dal lontano 2007 a livello pro forma. In forte riduzione anche gli NPL in calo del 29,9%* nel 2018. A tal proposito nelle ultime sedute sono state accolte positivamente le parole dell’AD Carlo Messina, il quale al Financial Times ha dichiarato che “siamo in trattative con Prelios, puntando a un accordo che possa ridurre ulteriormente i crediti deteriorati. Improbabile invece che la banca partecipi al risiko bancario che si sta delineando in Europa. Un deal di M&A transnazionale apporterebbe sinergie davvero molto limitate”. Ad attirare l’attenzione degli operatori di mercato c’è poi il dividendo sfoggiato per il 2019 da Intesa Sanpaolo. L’istituto di credito pagherà una cedola di circa 0,2 euro* il giorno 22 maggio 2019 (con stacco cedola il 20 maggio e record date il 21 maggio), vantando uno dei dividend yield più alti del FTSE MIB e pari all’8,5%*. Positivo il consensus, di 32 analisti che seguono il titolo (fonte: Bloomberg), 11 sono buy e 18 hold. Solo 3 analisti consigliano di vendere. Il target price medio è di 2,41 euro* con un potenziale di rivalutazione del 5,2%*. Infine, sul P/E 2019 il titolo tratta a 10,3 volte, a premio rispetto alle 8,4 volte dei peer.

*Fonte dati: Bloomberg Finance L.P.

 

ANALISI TECNICA

Intesa Sanpaolo - 5 anni

Fonte: Bloomberg Finance L.P.

Quadro tecnico positivo per Intesa Sanpaolo che accelera in Borsa e si allontana dal supporto statico a 2,1115 euro. Il titolo infatti, dopo un periodo laterale di circa 5 mesi compreso tra la ex-resistenza (ora supporto) su citata e il livello a 1,884*, ha ripreso la strada del rialzo superando anche la media mobile 200 periodi. Venerdì scorso poi Intesa Sanpaolo ha rotto anche la resistenza di breve periodo a 2,262 euro*, mettendo nel mirino 2,361 euro, con volumi tonici. Ben intonato RSI che torna in ipercomprato a sottolineare la forza dei compratori. In tale scenario il break di 2,361 euro* aprirebbe verso 2,5 euro* e 2,6 euro*. Al ribasso solo il ritorno al di sotto dei 2,1115 euro* darebbe un segnale di cambio sentiment, con supporti a 2 e 1,8 euro*.

Intesa Sanpaolo - 1 anno

Fonte: Bloomberg Finance L.P.

 

ULTIMO PREZZO MEDIA MOBILE 5 GIORNI  MEDIA MOBILE 50 GIORNI  RSI 14 GIORNI  VAR. % 5 ANNI
2,30 2,24 2,13 70,59 -4,28

 

 

NON PERDERTI L'IDEA DI INVESTIMENTO! PER ISCRIVERTI ALLA NEWSLETTER


CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

21/05/2019 21.30.33

 

Aggiungi un commento

 

  

 

  

 

* Riempire I campi obbligatori