TESLA: cresce la schiera degli scettici sul modello di business

TESLA: cresce la schiera degli scettici sul modello di business

martedì 10 luglio 2018

In attesa dei risultati del primo semestre del 2018, il titolo Tesla sta mostrando forte volatilità.

Il titolo tenta il rimbalzo in area 300 dollari

Nonostante il titolo a giugno sia tornato poco al di sotto dei massimi storici in area 370 dollari*, crescono il numero degli analisti e investitori che si domandano circa la sostenibilità di lungo periodo del modello di business. In ultimo l’analista di J.P.Morgan, che ha confermato la valutazione “underweight” e il prezzo obiettivo di 180 dollari*. Alla luce del balzo dei costi che si è reso necessario per spingere la produzione, l’analista ha incrementato la stima sulla perdita per azione del secondo trimestre da 2,45 a 2,8 dollari*. Non ha aiutato neanche la notizia positiva uscita ai primi di luglio 2018, secondo cui la società avrebbe centrato il target di produzione di 5.000* Model 3 a settimana. Un traguardo che Tesla rincorre da più di un anno dopo tanti rinvii e difficoltà, tra un eccessivo affidamento all’automazione sulle sue linee di assemblaggio, problemi di batteria e altri colli di bottiglia. I livelli produttivi evidenziati nel corso del primo semestre 2018, evidenziano dei numeri bassi con produzione di sole 30mila Model 3. Come detto, ai primi di luglio sono tuttavia uscite indiscrezioni secondo cui il target sarebbe stato raggiunto. La preoccupazione diffusa tra gli analisti è infatti che tali livelli produttivi non siano sostenibili per lunghi periodi di tempo e stiano facendo lievitare i costi a danno della redditività. Barclays negli scorsi mesi ha invitato gli investitori a diffidare di brevi “picchi di crescita” della produzione della Model 3*. Nel complesso di 31 analisti che seguono il titolo, 10 hanno raccomandazione buy e 11 hold, ben 10 analisti consigliano di vendere*. Il target price medio è a 314 dollari*, con un rendimento potenziale negativo del 5%*.

*Fonte dati: Bloomberg Finance L.P.

 

ANALISI TECNICA


 

TESLA - 1 anno

Utilizzato con il permesso di Bloomberg Finance L.P.*

L’analisi tecnica conferma quanto detto sopra. La fase di mercato risulta infatti molto nervosa, con Tesla soggetta a cambi di direzione veloci. Negli ultimi tre mesi infatti il titolo, dopo aver fatto il minimo Ytd a 244,6 dollari*, ha ripreso al rialzo ed è tornata in prossimità dei massimi a 373 dollari. I corsi poi nuovamente hanno cambiato direzione verso i 300 dollari*. La fascia di prezzo compresa tra 300 e 294,6 dollari* (ritracciamento del 38,2% di Fibonacci su uptrend avviato a febbraio 2016) infatti rappresenta un’importante supporto. Se il titolo dovesse rompere tale forchetta il quadro si complicherebbe con target a 265 dollari*, dove passa anche la trend line rialzista di lungo e il 50% di Fibonacci. Positiva invece la presenza di un hammer sul grafico, candela del 5 luglio, che tendenzialmente genera ritracciamento (ribassista), talvolta anche inversione. Una chiusura al di sopra della media mobile 200 periodi potrebbe dunque portare a recuperi fino a 350 e 373 dollari*.


 

TESLA - 5 anni

Utilizzato con il permesso di Bloomberg Finance L.P.*

 

ULTIMO PREZZO MEDIA MOBILE 5 GIORNI  MEDIA MOBILE 50 GIORNI  RSI 14 GIORNI  VAR. % 5 ANNI
310,98 321,39 311,24 41,62 154,00

 

NON PERDERTI L'IDEA DI INVESTIMENTO! PER ISCRIVERTI ALLA NEWSLETTER


CLICCA QUI PER ISCRIVERTI


21/07/2018 06.06.49

 

Aggiungi un commento

 

  

 

  

 

* Riempire I campi obbligatori